agricoltura smart

Agricoltura Smart: l'idrogeno verde

L’IDROGENO VERDE

 

Sempre di più l’idrogeno viene utilizzato come fonte di energia sostenibile. Al suo utilizzo l’idrogeno non produce inquinamento atmosferico. Oggi viene prodotto da fonti rinnovabili, da questo il termine idrogeno “verde”. Qui raccontiamo come lo sviluppo di questa tecnologia stia interessando il mondo intero e favorendo la transizione energetica.

 

Come si produce? L’idrogeno verde viene prodotto tramite il processo di elettrolisi dell’acqua. Mentre l’energia elettrica necessaria per questa trasformazione chimica deriva dalla produzione eolica e fotovoltaica. Recentemente l’ENEA (Agenzia nazionale per le nuove tecnologie, l’energia e lo sviluppo economico sostenibile) ha brevettato un nuovo sistema per produrre ossigeno e idrogeno verde dall’acqua sfruttando l’energia solare. Questi processi di produzione dell’idrogeno si contrappongono ai più convenzionali metodi come i combustibili da fonti fossili. Inoltre, in base alla provenienza dell’energia elettrica necessaria per il processo di elettrolisi si categorizza anche l’idrogeno “blu”, da gas, o “nero”, dal nucleare.

 

La Commissione Europea crede e promuove l’idrogeno verde come vera alternativa ai combustibili fossili. Nel 2019 ha lanciato l’Hydrogen Roadmap Euope. Un ambizioso piano di sviluppo che opta per un 2050 in cui mezzi di trasporto, sistemi di riscaldamento e le industrie energetiche ed agroalimentari funzioneranno grazie all’idrogeno verde. A livello mondiale anche gli investitori si stanno facendo avanti. Un articolo su Forbes spiega come l’idrogeno verde potrebbe fornire oltre un quarto del fabbisogno energetico del pianeta e divenire une mercato da oltre 10 trilioni di dollari entro il 2050. L’idrogeno verde è la soluzione del momento per la “decarbonizzazione” – ridurre l’utilizzo dei combustibili fossili – per favorire la transizione energetica di cui si parla molto anche in Italia.

 

A dicembre 2020, Stefano Patuanelli, Ministro dello Sviluppo economico ha sottoscritto “Il Manifesto per lo sviluppo di una catena del valore europea sulle Tecnologie e sistemi dell'idrogeno”. Questo documento è stato firmato da 22 Paesi appartenenti all’Unione europea. Durante il suo intervento il Ministro ha dichiarato: “L’idrogeno verde appare come lo strumento più utile ad assicurare il raggiungimento di questi obiettivi entro i termini stabiliti”. La transizione energetica in atto sarà un momento di sviluppo e rilancio per le aziende italiane per creare nuove opportunità di lavoro e raggiungere nuovi livelli di sostenibilità.

 

TAGS:    #Sostenibilità   #Energie rinnovabili    #Idrogeno   #Decarbonizzazione   #Transizione energetica

Vota il contenuto:

Voti totali: 273

 

Coltura & Cultura