agricoltura smart

Agricoltura Smart: l'approccio agroecologico

L’APPROCCIO AGROECOLOGICO

 

"Dobbiamo definire una nuova impostazione, più olistica, trasformare i sistemi alimentari e renderli più sostenibili"

Qu Dongyu, direttore generale FAO, Roma, Food Systems Pre-summit 2021 (22/07/21, la Repubblica

 

Così ha esordito il direttore generale della FAO Qu Dongyu al Pre-Summit sulla sicurezza alimentare delle Nazioni Unite. Un evento importante che si è tenuto a Roma il 21 luglio 2021 in preparazione di un vertice generale che avrà luogo questo settembre a New York.  L’agricoltura sostenibile non solo limita l’utilizzo di pesticidi e carburanti fossili, ma favorisce i mercati locali e garantisce la salute fisica ed economica dei piccoli produttori. Questo tipo di agricoltura si definisce agroecologica. Ma quali sono i principi di questo approccio?

 

Video introduttivo del Food Systems Summit di New York Settembre 2021

 

Secondo una tra le più influenti associazioni sostenitrici di questo approccio Agroecology Europe, “L'agroecologia è considerata congiuntamente come una scienza, una pratica e un movimento sociale. Comprende l'intero sistema alimentare, dal suolo all'organizzazione delle società umane.” Questa definizione e approccio è promosso anche in prima persona dall’Italia. Infatti, la Strategia Nazionale per un Sistema Agricolo, Alimentare, Forestale, Sostenibile e Inclusivo promuove modelli di sviluppo agroecologici.

 

Secondo un recente report prodotto dal CREA (Consiglio per la ricerca in agricoltura e l'analisi dell'economia agraria) le imprese agroecologiche in Italia sono multifunzionali. In particolare, i ricercatori evidenziano come le pratiche agricole e di vendita siano alternative a quelle dell’agricoltura convenzionale operando “nel rispetto degli habitat, dei paesaggi, della biodiversità delle piante e degli animali e di prestare attenzione al recupero e al riutilizzo delle risorse naturali”. Questo approccio, infatti, non solo mira a prendersi cura del proprio ambiente, ma anche di capire quali siano i bisogni dei consumatori locali sperimentando e dialogando con loro.

 

L’approccio agroecologico si sta sviluppando a macchia d’olio sia in Italia che nel resto d’Europa, sia per le politiche comuni che supportano questo tipo di agricoltura, come lo European Green Deal e la Farm to Fork Strategy, ma anche per il successo che riscuotono gli agricoltori e agricoltrici che adoperano questo approccio. Infatti, durante la crisi pandemica l’agroecologia si è mostrata resiliente grazie alla vendita diretta e alla diversificazione delle aziende sia nella produzione in campo che nei servizi annessi. Un nuovo approccio che interessa sempre di più le nuove generazioni grazie alle molte opportunità e alla capacità di adattarsi alle sfide di oggi.  

 

TAGS:     #Agroecologia    #Sostenibilità       #FoodSystems    #FAO     #CREA

Vota il contenuto:

Hai votato 4 Voti totali: 66

 

Coltura & Cultura