agricoltura smart

Agricoltura Smart: camici e trattori al "Bayer Future Farming Dialogue"

La collaborazione tra ricercatori e agricoltori è la chiave per costruire l’agricoltura del futuro. Questo è il monito che l’evento #BayerFutureFarming Dialogue  ha lanciato in favore di un’agricoltura sostenibile fondata sulla digitalizzazione, il miglioramento genetico e il coinvolgimento dei giovani.

 

La puntata italiana del #BayerFutureFarming Dialogue si è tenuta l’11 novembre 2020 in diretta streaming da Milano con una tavola rotonda dal titolo “Promoting Plant Breeding Innovation: Farmers and Scientists Building the Future of Agriculture Together”. La discussione si è sviluppata partendo dall’accordo “Camici e Trattori” siglato da Coldiretti e dalla SIGA- Società Italiana di Genetica Agraria, per la promozione della Plant Breeding Innovation tra gli agricoltori. Sono intervenuti: Ettore Prandini, Presidente Coldiretti; Enrico Pé, Presidente Società SIGA; Marc Aupetitgendre, Country Division Head Bayer Crop Science Italy con la moderazione del giornalista scientifico Giovanni Carrada.

 

Tavola rotonda #FFD 2020 con Ettore Prandini - Presidente Coldiretti - Enrico Pé, Presidente Società SIGA - Marc Aupetitgendre, Country Division Head Bayer Crop Science Italy con la moderazione del giornalista scientifico Giovanni Carrada.

 

Il 17 giugno 2020 è stato siglato da SIGA e la Confederazione dei Coltivatori Diretti “Camici e Trattori” un accordo fondamentale per aprire le porte ad una nuova genetica “green in grado di proteggere e promuovere il patrimonio della biodiversità di cui il nostro paese è particolarmente ricco. Oggi in Italia deteniamo il primato del più grande numero di DOP e IGP can quasi 300 specialità registrate. I produttori di queste specialità sono in difficoltà a causa della crisi climatica, delle nuove patologie vegetali e della scarsità delle risorse, e chiedono agli scienziati miglioramenti genetici per affrontare queste sfide.

 

Per genetica “green” si intende l’utilizzo di nuove tecnologie di miglioramento genetico in grado di riprodurre i meccanismi dell’evoluzione biologica naturale evitando l’inserimento di un DNA estraneo alla pianta. Queste tecnologie vengono definite TEA (Tecnologie di Evoluzione Assistita) – o utilizzando il termine anglosassone New Breeding Techniques (NBT) - che non vanno confuse con altre tecniche come gli organismi geneticamente modificati (OGM). Le tecniche TEA modificano il DNA con una precisione chirurgica inserendo o “disinnescando” un gene ed utilizzando solo specie sessualmente compatibili riproducendo ciò che avviene in natura. Gli OGM transgenici invece utilizzano diverse specie, anche da regni diversi come ad esempio piante e batteri.

 

Dobbiamo lavorare assieme a produttori, consumatori e politici per cogliere questa opportunità” ha dichiarato Ettore Prandini, Presidente Coldiretti durante l’evento, riferendosi alle tecniche TEA. Infatti, oggi non vi è ancora una regolamentazione chiara a livello normativo comunitario. Il rischio è di perdere l’opportunità di introdurre le tecniche TEA all’interno delle aziende italiane con le conseguenze di rinunciare ad un’arma contro la crisi climatica e la diffusione di patogeni e insetti nocivi.

 

Durante la tavola rotonda italiana dell’FFB Enrico Pè, Presidente SIGA, spiega “L’agricoltura del futuro si basa su due pilastri: la digitalizzazione; e lo sviluppo di varietà resistenti alla crisi climatica. Abbiamo bisogno di soluzioni su misura per gli agricoltori”. Le tecniche TEA sono quindi parte fondamentale dell’innovazione necessaria per l’agricoltura del futuro, non solo per proteggere i prodotti made in Italy, ma anche per coinvolgere i giovani e offrire loro nuove possibilità lavorative“La tecnologia per l’evoluzione assistita accelera l’innovazione per gli agricoltori” ha dichiarato Marc Aupetitgendre, Country Division Head Bayer Crop Science Italy, invitando a riflettere sul ruolo dei futuri agricoltori e agricoltrici. Il #BayerFutureFarming Dialogue 2020 ci ha mostrato come l’innovazione su misura grazie alle nuove tecnologie sarà la soluzione per il futuro dell’agricoltura sostenibile.                                               

 

TAGS:       #FFB     #TEA     #NBT   #Genetic   #Sostenibilità   #Future   #Coldiretti   #SIGA    #Bayer 

Vota il contenuto:

Hai votato 1 Voti totali: 588

 

Coltura & Cultura